Equitalia e la crisi delle piccole e medie imprese. Un binomio che in questi anni ha segnato la vita difficile delle imprese e delle famiglie italiane. Ecco quindi che la rottamazione delle cartelle di Equitalia, proposta dal viceministro all’Economia Enrico Zanetti, appare come una boccata d’aria fresca.

“Abbiamo studiato questa ipotesi con Scelta Civica e Ala: è una mossa intelligente che consente a molte piccole imprese di voltare pagina rispetto a uno degli effetti più odiosi della lunga crisi“, ha dichiarato Enrico Zanetti, segretario politico di Scelta Civica e viceministro all’Economia, intervenendo ad un incontro con gli imprenditori del Nord-Est sul tema “Giù le tasse”, sottolineando che “è un atto di giustizia perché non è possibile che i provvedimenti straordinari siano solo per i crediti delle banche e non anche per i debiti delle imprese; non è un condono perché le imposte si pagano per intero senza alcuna forfettizzazione”.

Un provvedimento fondamentale per restituire un po’ di serenità alle famiglie e alle imprese, sul quale il viceministro ha spiegato “sto lavorando insieme ai nostri deputati e senatori perché nella legge di bilancio o al massimo in un provvedimento all’inizio dell’anno prossimo venga inserita proprio la rottamazione delle cartelle di Equitalia pendenti. Pagamento integrale dell’imposta in tre anni, via per intero le sanzioni, e gli interessi di mora che spesso portano a raddoppiare o triplicare l’importo dovuto”. Sono queste, perciò, in estrema sintesi, le caratteristiche del disegno di legge che è già all’attenzione di palazzo Chigi e che “grazie anche alla assai più consistente forza della piattaforma parlamentare scaturente dal processo di aggregazione tra Scelta civica e Ala, sta venendo attentamente presa in considerazione, posto che per noi costituisce una misura necessaria e irrinunciabile per il Paese”. Per Zanetti la rottamazione delle cartelle di Equitalia è “un atto di giustizia” e “non è un condono perché le imposte si pagano per intero senza alcuna forfettizzazione“.