Quando partono per le vacanze estive, o per brevi viaggi, gli italiani pongono molta attenzione alla sicurezza della casa, facendo sempre più ricorso a porte blindate, e a sistemi di allarme e vigilanza.
Nel 2016 sono 8879 le imprese italiane nel settore della sicurezza, in aumento del 2,4% rispetto all’anno precedente.
Secondo un’elaborazione della Camera di commercio di Milano, su dati Istat, è Roma la provincia con il maggior numero di queste imprese: l’8,2%, specializzate soprattutto nella fabbricazione di casseforti e porte blindate, tra i prodotti più richiesti anche all’estero, e servizi di installazione e manutenzione di impianti elettronici. A seguire c’è la provincia di Napoli (4,8%), che conta ben 239 imprese di servizi di vigilanza e investigazione.
Il valore dell’export nel 2015 è di quasi 44 milioni, in crescita del 6,4% rispetto all’anno precedente. Le esportazioni sono principalmente dirette verso Francia, Regno Unito, Nigeria, Svizzera e Taiwan.